Con le restrizioni legate alla diffusione del COVID-19 che stanno influenzando tutti gli aspetti della nostra vita, le piccole e medie imprese sono alla ricerca di nuove modalità con cui adattarsi ai rapidi e inaspettati cambiamenti del mercato.

Una delle leve più efficaci per comunicare con i clienti è senza dubbio l’utilizzo dei social media; secondo le statistiche più recenti, l’uso di queste piattaforme per i canali social di PMI e attività locali è in continuo aumento, a causa della diminuzione delle opportunità di incontro all’interno dei punti vendita.

In che modo le PMI possono sfruttare al meglio le opportunità che offrono i canali digitali per aumentare la notorietà e incrementare i ricavi? Nell’articolo abbiamo selezionato cinque consigli utili.

Crea una presenza forte sui social media

A causa della limitazione degli accessi ai punti vendita e alle chiusure di alcune attività commerciali, la possibilità di un incontro diretto tra clienti e rivenditori è limitata. Anche per le PMI, quindi, è importante potenziare la presenza sui social per raggiungere i clienti ed essere disponibili per ogni loro richiesta attraverso questi canali. Al giorno d’oggi, secondo l’ultima ricerca effettuata da The Manifest, i social media sono entrati nelle strategie di digital marketing di circa l’88% delle piccole e medie imprese.

Ma perché proprio i social? Sono lo strumento ideale per coinvolgere i clienti, comunicare in modo trasparente, aumentare la notorietà dell’attività e stimolare la fiducia. Durante questa situazione complessa, le piccole attività possono sfruttare questi canali per attrarre clienti e coinvolgerli proprio nei momenti in trascorrono più tempo online.

 

Utilizza le e-mail per restare in contatto con i clienti

Se da un lato le e-mail sono considerate uno strumento obsoleto, dall’altro lato bisogna considerare che più della metà delle PMI utilizza ancora questo canale per interagire con i clienti. Secondo Hubspot, le e-mail influenzano le decisioni d’acquisto di 3 persone su 5.

L’e-mail marketing è lo strumento ideale per coinvolgere e fidelizzare i clienti, perché lascia ampio spazio alla personalizzazione dei contenuti sulla base dei comportamenti e delle preferenze d’acquisto. È proprio la personalizzazione il vero segreto del successo di questo strumento che riscuote i favori di diverse categorie di utenti, dai millennials ai professionisti.

 

Più spazio ai video nella strategia digitale

Utilizzare video per catturare l’attenzione aiuta anche le piccole attività a distinguersi, emergere e stimolare l’interesse di chi li guarda. Nonostante la maggioranza dei consumatori si aspetti di trovare online video prodotti dai loro marchi preferiti, solamente un’azienda su 3 pianifica di investire risorse nella creazione di questo genere di contenuti.

È vero, pianificare una strategia video richiede uno sforzo maggiore: occorre pubblicare con costanza, creare una scaletta dei contenuti, girare e infine montare il video finale, ma il risultato e il ritorno in termini di visibilità e immagine ripagherà il tempo impiegato.

Due piccoli consigli: pensa anche a dei video girati in verticale – molto adatti per comunicare nelle Instagram Stories – e non dimenticare di inserire dei sottotitoli, perché spesso gli utilizzatori dei social non hanno l’audio attivo.

 

Definisci il tuo obiettivo

Prima di iniziare a stendere il tuo piano di comunicazione, definisci attentamente l’obiettivo che intendi raggiungere. Ecco i 6 più rilevanti per le PMI intervistate da The Manifest:

  • Generare lead, ovvero attrarre persone potenzialmente interessate al prodotto o servizio che offri
  • Aumentare il traffico al sito web
  • Incrementare i ricavi
  • Stimolare la brand awareness e il coinvolgimento degli utenti
  • Incrementare il numero di clienti

Cerca di rendere il più preciso possibile il tuo obiettivo: non limitarti a dire di voler incrementare i visitatori al sito, prova a specificare di quanto vuoi aumentare le visualizzazioni e in quanto tempo.
Solo ponendoti obiettivi precisi e misurabili, potrai dire con assoluta certezza se stai lavorando nella direzione.

 

Personalizza i messaggi

Soprattutto nelle PMI, in cui il rapporto con la clientela è molto diretto e si basa fortemente sulla fiducia reciproca, i messaggi costituiscono uno strumento di comunicazione molto efficace. Facebook Messenger, Whatsapp Business e Telegram sono solo alcune delle piattaforme con cui stabilire un rapporto diretto con i clienti. Interagire e fornire assistenza anche attraverso questi canali aiuta a rafforzare le relazioni anche a distanza, soprattutto in situazioni di emergenza come quella che stiamo vivendo nel corso di quest’anno.