Nel corso degli ultimi anni gli influencer del web hanno avuto un ruolo chiave nel mondo digitale di moltissime aziende. Sono amati e seguiti dalla gente perché sono persone più o meno comuni e non celebrità irraggiungibili: spesso, infatti, gli influencer interagiscono direttamente con i propri follower, creando un rapporto di lungo periodo e alimentando la fiducia.

Ma veniamo a noi: perché decidere di investire tempo e risorse in campagne di Influencer Marketing?

#1 Un mercato in continua crescita

Gli investimenti in Influencer Marketing sono cresciuti esponenzialmente nel corso degli ultimi anni e ce lo testimonia la ricerca condotta da Influencer Marketing Hub dalla quale emerge che il tasso di crescita annuo medio del mercato tra il 2016 e il 2020 è stato pari al 55%.

Che l’interesse attorno all’Influencer Marketing sia aumentato negli ultimi anni lo dimostrano anche i trend di ricerca su Google: si è passati dalle 3.900 ricerche al mese nel 2015, alle 61.000 del 2018, per arrivare alle 70.000 del 2019. Risulta credibile che entro la fine del 2020 le ricerche per “Influencer Marketing” si avvicineranno a quota 100.000.

Aumenta il valore del mercato, aumentano le ricerche online e aumenta anche il numero di progetti promossi dai brand. È questo uno dei principali risultati che emerge dalla ricerca condotta dall’ONIM (Osservatorio Nazionale Influencer Marketing): infatti, negli ultimi 12 mesi, il 14,9% dei brand intervistati ha avviato più di 10 progetti di Influencer Marketing. In Italia, il budget destinato a questo genere di iniziative è previsto in aumento anche per il prossimo anno: 9 intervistati su 10 hanno infatti dichiarato la loro intenzione a lasciare invariato o ad aumentare il budget.

#2 Più qualità ai contenuti aziendali

Uno dei maggiori pregi connessi all’Influencer Marketing riguarda proprio la tipologia di contenuto, che si presta a essere riutilizzato su altri canali, sia digital che non, ottimizzando le risorse investite. La ricerca condotta da Linqia mette in evidenza come l’89% degli intervistati abbia dichiarato di voler utilizzare anche su altri canali i contenuti prodotti dagli influencer. Il 90% ha pianificato di utilizzare le immagini degli influencer per campagne promozionali sui social media, mentre il 72% intende utilizzarli per la pubblicazione organica.

Lo studio è inoltre giunto alla conclusione che i contenuti prodotti dagli influencer generano performance 2,7 volte superiori rispetto ai contenuti aziendali sponsorizzati.

Nel corso del primo semestre del 2020, a causa della crisi generalizzata, nel 67% dei casi i brand hanno ridotto i loro investimenti nelle attività di digital marketing, ma solo il 41% ha dichiarato di aver diminuito le risorse destinate all’Influencer Marketing.

Infatti, il 60% non ha modificato, o in alcuni casi ha addirittura incrementato, le risorse per questo tipo di attività.

#3 Non solo vendita, ma anche immagine

Una campagna di Influencer Marketing può essere attivata per generare risultati lungo tutte le fasi del processo d’acquisto:

  • Brand Awareness: all’interno di questa fase troviamo obiettivi legati a intercettare un pubblico difficilmente raggiungibile con altri mezzi, aumentare il numero dei follower, promuovere l’identità del marchio e i propri valori, lanciare un nuovo prodotto.
  • Engagement: rientrano in questa fase gli obiettivi legati all’incremento delle interazioni sui post e sulle storie
  • Conversion: le attività di lead generation, così come l’incremento del traffico al sito e delle vendite rientrano tutti all’interno di questa fase

Quindi, gli influencer non sono dei semplici testimonial che possono essere ingaggiati esclusivamente per promuovere le vendite di un prodotto, ma al contrario possono essere dei veri e propri alleati del brand.

Soprattutto durante il lockdown che ha interessato l’Europa nella prima metà del 2020, le attività di Influencer Marketing, al contrario delle campagne pubblicitarie tradizionali, hanno risentito in modo marginale. Nello specifico i progetti si sono concentrati sul rafforzamento dell’immagine del brand e dei messaggi veicolati: questo perché gli influencer hanno la capacità di generare un forte legame tra il brand di cui si fanno portavoce e i clienti, comunicando in modo autentico e trasparente.

Selezionare gli influencer giusti, dunque, è di fondamentale importanza per la buona riuscita di un progetto. In BeActuatestudiamo attentamente il cliente e l’audience alla quale intende rivolgersi per coinvolgere i migliori influencer che possano veicolare al meglio il messaggio e i valori del brand.

Vuoi saperne di più sui nostri progetti di Influencer Marketing? Contattaci per una consulenza personalizzata!